Newsletter

Search

Il 2023 dell’America Latina

Sommario

Il 2023 ha segnato un periodo estremamente turbolento per l’America Latina, caratterizzato da eventi politici straordinari che hanno attraversato la regione da un capo all’altro. Dalle tumultuose manifestazioni brasiliane contro l’insediamento di Luiz Inácio Lula da Silva come presidente, all’ascesa del liberale Javier Milei in Argentina, il continente ha confermato la sua natura di luogo di intensi conflitti ideologici.

Argentina e Javier Milei

MileiIl momento più rivoluzionario è stato senza dubbio l’ascesa di Javier Milei al potere in Argentina, un avvenimento che ha scosso le fondamenta della politica e dei media. La sua presidenza, ottenuta in meno di due anni grazie a una campagna frenetica sui social media, è stata contrassegnata dalla promessa di sconfiggere la “casta” politica e porre fine a decenni di corruzione, inflazione e povertà.

Milei ha affrontato apertamente tutti, inclusi gli alleati di centro-destra con cui ora è alleato. Il suo principale avversario rimangono i partiti comunisti, socialisti e socialdemocratici, ai quali fa riferimento come “colettivisti”, accusandoli di favorire il potere dello Stato a scapito della libertà individuale. La sua strategia economica mira a risolvere il problema del deficit fiscale, eliminando la causa radice del debito pubblico e dell’inflazione fuori controllo.

Tuttavia, la decisione di Milei di liberalizzare ulteriormente l’economia attraverso un maxi-decreto, eliminando norme che regolano i prezzi e le attività delle imprese, ha sollevato preoccupazioni e provocato un aumento dei prezzi dei carburanti. Questo ha scatenato proteste in alcuni quartieri di Buenos Aires, richiamando l’attenzione sui rischi di una politica così estrema.

Lula e la sfida brasiliana

lulaNel frattempo, in Brasile, l’ex presidente Lula ha affrontato la sfida di consolidare il progresso economico ottenuto nel corso dell’ultimo anno. Se inizialmente la sua terza presidenza aveva suscitato entusiasmo per la promessa di migliorare le condizioni delle classi meno abbienti, Lula ha ora perso parte del suo appeal. Coinvolto nella controversa inchiesta giudiziaria “Lava Jato” sulla corruzione, la sua immagine è stata offuscata, e la divisione politica nel paese è più acuta che mai.

Lula ha cercato di consolidare la sua leadership internazionale proponendosi come mediatore nel conflitto dell’Europa dell’Est. Tuttavia, la fragilità interna del Brasile potrebbe compromettere tale tentativo, specialmente considerando la divisione evidente nel paese.

Crescita economica in America Latina

Dal punto di vista economico, il 2023 ha visto una crescita complessiva del 2,1% nel prodotto interno lordo (PIL) della regione latinoamericana. Sebbene questa cifra rappresenti una riduzione rispetto al 2022, è superiore alla previsione del 2024, che si attesta all’1,8%. Tuttavia, la regione è in una fase di decelerazione, in parte a causa del basso dinamismo della crescita economica globale.

Questa crescita economica più contenuta avrà impatti significativi, inclusa una riduzione della creazione di posti di lavoro, la persistenza del lavoro informale e delle disparità di genere. Tuttavia, il segretario esecutivo della Cepal, José Manuel Salazar-Xirinachs, suggerisce che i paesi possono intraprendere politiche di sviluppo produttivo, stimolare gli investimenti pubblici e privati e adattare il quadro finanziario per potenziare la mobilitazione delle risorse e contrastare questa tendenza.

I Migliori Libri Scritti in America Latina nel 2023

Il panorama della produzione letteraria latinoamericana nel corso dell’anno appena trascorso è stato non solo ampio ma anche incredibilmente interessante.

Premio Alfaguara 2023Dal Perù: Gustavo Rodríguez, vincitore del Premio Alfaguara 2023, ha scritto Cien Cuyes, un’opera che segue il percorso di Eufrasia Vela. Il romanzo, attraverso la storia di Eufrasia, esplora il potere del prendersi cura e della compassione verso gli anziani. La trama affronta la riflessione sulla maternità, il ruolo di sorella, l’età personale e l’amore ispirato dai conigli d’India. La narrazione è intrisa di elementi musicali, cinematografici e della riflessione sulla vita quando la morte è imminente.

Dal Messico: Guillermo Arriaga consolida definitivamente la sua posizione di romanziere con Extrañas, una storia ambientata nell’Inghilterra del 1781. Questa narrazione audace presenta personaggi fuori dall’ordinario, esplorando il connubio di fantasia e realismo attraverso lo stile distintivo di Arriaga. Il libro si distingue per la sua trama avvincente che segue le vite di individui con differenze straordinarie.

Franco Félix ci porta in un viaggio emozionante con Después de un accidente. La trama ruota attorno ad Ana María, la cui morte genera una nuova storia, una biografia segreta del suo passato di moglie e madre. L’autore sviluppa una narrazione che mescola elementi di autofiction, addio, lutto e metafora, creando un mondo di effimeri che diventano essenziali e spingendo il lettore a comprendere il passato per dare significato al presente.

Los Divagantes, la raccolta di racconti di Guadalupe Nettel, si è rapidamente guadagnata il favore del pubblico. I protagonisti, viaggiatori chiamati “divagantes”, attraversano territori stranieri, bilanciano il realismo e la fantasia. La scrittura precisa di Nettel cattura l’attenzione dei lettori mentre li conduce attraverso stili narrativi unici.

Dall’Argentina: Gabriela Cabezón Cámara ci offre Las Niñas del Naranjel, una storia che ritrae la vita affascinante della Monja Alferez, nata nel 1592, che si unisce alla Conquista dell’America travestita da uomo. La trama segue Antonio, ex monaca, ora incaricata di prendersi cura di due bambine denutrite. Il libro offre una prospettiva avvincente su un personaggio storico ricco di sfumature.

Agustina Bazterrica, autrice acclamata di Cadáver Exquisito, presenta Las Indignas. La storia rivela la vita delle abitanti della Casa de la Hermandad Sagrada, un culto religioso dove la ricerca dell’illuminazione avviene attraverso la tortura. Bazterrica ci porta in un mondo controllato dalla Hermana Superior e da “Él”, un dio nebuloso che guida le sue stanche seguaci.

Hernán Díaz, argentino trapiantato a New York, ha scritto Fortuna, vincitore del Premio Pulitzer 2023. La storia misteriosa di un magnate degli anni ’20, raccontata in diverse versioni complementari o contraddittorie, diventerà una serie televisiva con la collaborazione dell’autore.

Dalla Colombia: Piedad Bonnett, poetessa e romanziera, presenta Qué hacer con estos pedazos, una storia che inizia con la ristrutturazione di una cucina e si sviluppa nel ritratto della vita coniugale e delle relazioni familiari di Emilia. La narrazione, potente e spietata, affronta il maltrattamento, a volte impercettibile e a volte letale, nelle relazioni di Emilia con gli uomini e le donne della sua famiglia, inclusa la figura del padre morente. Il libro integra riflessioni necessarie, seppur dolorose, e fa uso di una prosa chiara, emergendo come un’opera letteraria unica nel suo genere.

In conclusione, il 2023 è stato un anno straordinario per la letteratura latinoamericana, con una produzione variegata e appassionante che riflette la vitalità e la diversità della scena letteraria della regione.

L’innovazione musicale e culturale

mejores cantantes latinos 2023

Nel campo della musica, il 2023 è stato caratterizzato da un’eccezionale crescita dell’industria musicale latina. Superando la soglia dei 1.000 milioni di dollari di introiti, la musica latina ha raggiunto nuove vette, con artisti del calibro di Karol G, Bad Bunny e Peso Pluma che hanno dominato le classifiche. Album come “Mañana será bonito” di Karol G e “Nadie sabe lo que va a pasar mañana” di Bad Bunny hanno fatto storia, portando la musica latina al primo posto nelle classifiche internazionali.

La classifica Billboard dei migliori album latinoamericani del 2023 include “Nadie Sabe Lo Que Va a Pasar Mañana” di Bad Bunny (Porto Rico), “Radio Güira” dell’immenso Juan Luis Guerra (Repubblica Dominicana), “Vida cotidiana” di Juanes (Colombia), “Mañana será bonito” di Karol G (Colombia), “Genesis” di Peso Pluma (Messico), “Playa Saturno” di Rauw Alejandro (Porto Rico) e “Data” di Tainy (Porto Rico).

Parole più cercate su Google in America Latina nel 2023

Traductor (traduttore): 162.300.000 ricerche

Tiempo (tempo/condizioni metereologiche): 142.000.000 ricerche

WhatsApp Web: 101.000.000 ricerche

YouTube: 83.900.000 ricerche

Facebook: 69.000.000 ricerche

In Argentina e Perù la parola più cercata su Google nel 2023 è ChatGPT.

Le Domande più Frequenti nel 2023

Le domande più cercate sono altrettanto rivelatrici. Queste domande indicano le preoccupazioni e le curiosità degli utenti in America Latina:

A quante once corrisponde una tazza? 8.600.000 ricerche

Come calcolare il BMI (indice di massa corporea ndr)? 7.500.000 ricerche

Rihanna è incinta? 5.600.000 ricerche

 

 

Post correlati

Starlink in Amazzonia fra i Marubo

L’arrivo del sistema Starlink di Elon Musk ha trasformato la vita del popolo Marubo, una comunità indigena remota situata nel cuore della foresta amazzonica. I

Cuba: proteste a Santiago

Centinaia di persone ieri sono scese in piazza e hanno manifestato a Santiago de Cuba, la seconda città del paese, gridando “Corrente e cibo!” (corriente

Attualità

Afrodiscendenza

America Latina