Promuovere la cultura dominicana e favorire l’integrazione. Tre domande a ProMueve RD

Share on facebook
Share on email
promueve-rd-post
Sommario

La Repubblica Dominicana è al contempo un Paese di elevata emigrazione ma anche di forte immigrazione. Attualmente circa il 12% della popolazione dominicana vive all’estero, garantendo un’importante entrata di rimesse che addirittura supera gli investimenti esteri nel Paese. In Italia sono residenti oltre trentamila cittadini dominicani, distribuiti principalmente nelle città di Milano, La Spezia, Napoli, Roma, Genova e Pavia.

La distanza dalla propria terra provoca inevitabilmente un perenne senso di malinconia e mantenere un legame con le proprie radici, in alcuni casi, diventa indispensabile. A Roma ha sede l’associazione ProMueve RD, dedita a promuovere la cultura dominicana in Italia e a rappresentare un punto di riferimento per la comunità proveniente dall’isola caraibica. Abbiamo conversato con la Presidentessa Mirtha Racelis Mella e con la responsabile della comunicazione Maribel Peguero per conoscere meglio l’operato dell’associazione.

Quando e come è nata ProMueve RD?

Promueve RD nasce il 15 Aprile 2015 con il proposito di far conoscere la cultura dominicana in Italia e nel mondo. Miriamo a promuovere l’identità dominicana in modo creativo e innovativo, incentivando il dialogo tra la Repubblica Dominicana e l’Italia e provando a favorire l’integrazione della comunità dominicana attraverso la comunicazione, l’istruzione e il lavoro, informando e offrendo assistenza ai nostri concittadini e creando canali di scambio culturale tra i due Paesi, includendo anche le altre etnie presenti in Italia e nel resto della comunità Europea.

Cosa puoi raccontarci sulla comunità dominicana in Italia?

È una comunità molto operosa che si concentra sul lavoro per sostenere la propria famiglia.

Ed è anche ben organizzata per ciò che concerne il culto della propria fede religiosa, nel coltivare la passione per il baseball (sport nazionale dominicano) e condividere momenti di sana dominicanità.

Come descriveresti la Repubblica Dominicana a chi pensa che il Paese sia solo mare e spiagge caraibiche?

La Republica Dominicana è molto più di sole e spiaggia, è anche gastronomia, moda, cultura, musica e arte. La ricchezza storica e culturale del Paese è vasta, sono numerosi i musei, le chiese, i teatri e gli eventi artistici che vengono organizzati. I principali musei ed edifici storici si trovano nella Zona Colonial della capitale Santo Domingo, e di sicuro vanno menzionati l’Alcázar de Colón che fu la residenza del figlio di Cristoforo Colombo, il Faro a Colón ossia un monumento costruito in onore di Cristoforo Colombo e dove riposano i suoi resti, la Catedral Primada de América, la prima cattedrale Cattolica costruita in America Latina, e il Museo della Casa Reale di Santo Domingo, tutti luoghi che sono stati teatro di eventi che segnano gli inizi della storia dell’America.